La Regione Marche alla XXXIII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

In occasione di “Vita Supernova”, XXXIII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (14-18 ottobre 2021), la Regione Marche ha presentato un programma alla scoperta del panorama editoriale e culturale regionale organizzando, presso il suo stand, più di 25 eventi che hanno visto la partecipazione di grandi nomi del panorama culturale, di quattro festival letterari e di oltre 20 editori che hanno presentato più di 30 titoli.

La partecipazione della Regione Marche al Salone del Libro di Torino ha una doppia valenza: fattuale e simbolica. Da un lato, la manifestazione costituisce una vetrina e un mercato importanti per le produzioni editoriali marchigiane, dall’altro rappresenta un importante segno di vivacità e di ripartenza dell’intero comparto culturale della Regione. La presenza delle Marche al Salone è un’impresa corale che coinvolge la Giunta Regionale, il Consiglio Regionale e la Fondazione Marche Cultura.

Insieme alle nuove proposte editoriali, vengono presentati anche gli “accadimenti” culturali più rilevanti del 2021. Innanzitutto, la prima edizione del Festival MArCHESTORIE, un progetto culturale di portata regionale che ha celebrato il patrimonio culturale immateriale dei piccoli borghi delle Marche, dando spazio ad un repertorio di leggende, storie, tradizioni e saperi portato in scena sotto forma di spettacolo negli spazi dei 56 Comuni delle Marche coinvolti (www.marchestorie.it).

Scopri di Più

Il 2021 è stato anche anno di anniversari e ricorrenze di particolare rilievo per la storia e la cultura delle Marche e il Salone del Libro di Torino è stato un palcoscenico privilegiato per celebrarle. 

Il 2021 è l’anno del cinquecentenario della nascita di Sisto V, papa Felice Peretti, che ha segnato la cultura, l’arte, la società delle Marche, modificando il paesaggio urbano di tante città marchigiane, cominciando da Grottammare, dove è nato, e da Montalto delle Marche, la sua patria carissima. Le Marche hanno celebrato l’importante anniversario con pubblicazioni, convegni e produzioni cinematografiche. 

Nel 1946, 75 anni fa, venivano scoperti nelle campagne di Cartoceto di Pergola i Bronzi Dorati, l’unico gruppo scultoreo in bronzo dorato di epoca romana giunto fino ai giorni nostri. L’anniversario ha prodotto un nuovo catalogo del Museo dei Bronzi dorati di Pergola, che recepisce nuove acquisizioni storiche e tecniche.

Inoltre, esattamente cento anni fa, Macerata assisteva alla prima messa in scena di un’Opera allo Sferisterio, la grande arena semicircolare originariamente destinata al gioco del pallone col bracciale e oggi sede del Macerata Opera Festival, uno degli attrattori culturali e turistici più importanti della regione.

Un altro primato culturale delle Marche del 2021 è l’approvazione della Legge n. 4 del 1° marzo 2021 sul “Riconoscimento di Fabriano come città della carta e della filigrana e di Ascoli Piceno e Pioraco come Città della carta” che individua la carta come bene significativo dell’identità regionale e ne sancisce il valore come volano per lo sviluppo culturale, turistico e produttivo. Si tratta di una legge che tutela le botteghe artigiane, sostiene la trasmissione del sapere manuale e artistico e favorisce una serie di iniziative per avviare la procedura per il riconoscimento della carta e della filigrana come “bene immateriale dell’umanità” da parte dell’UNESCO. Con queste e tante altre avvincenti “storie” marchigiane, le Marche hanno concorso a illuminare la Supernova di Torino 2021.

UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON:

Progetti:


Settimana Capitale: Fondazione Marche Cultura racconta Pesaro2024

Fondazione Marche Cultura affianca Pesaro 2024 nell’attività di comunicazione istituzionale e promozione del ricchissimo programma di proposte che celebra la Capitale italiana della cultura di quest’anno. La partnership, iniziata con la promozione dell’incontro con la giornalista Annalisa Chirico, all’interno della rassegna “Incontri capitali”, si consolida per il prosieguo della manifestazione. Fondazione Marche Cultura, attraverso i […]

MARCHETELLING

“Raccontare le Marche attingendo ai suoi maestri letterari, alle sue tradizioni folkloriche, ai suoi paesaggi, ai suoi miti e leggende significa dischiudere uno scrigno narrativo inestimabile, rimasto a lungo serrato”. È questo l’obiettivo della nuova rubrica culturale di Fondazione Marche Cultura curata da Cesare Catà, filosofo e performer teatrale, autore di saggi di filosofia e […]

L’angolo dei libri

“Vogliamo cambiare il nostro mondo? L’unica soluzione è la lettura!” questo è l’invito di Valeria Scatasta che trovate sui social con un nickname unico che rappresenta l’anagramma del suo nome lavettasacrasia.book! Valeria ha 12 anni ed è una divoratrice di libri e per questo ha deciso di aprire, due anni fa, i suoi canali social […]

Comunicazione digitale dei Borghi più belli delle Marche

“I Borghi più belli d’Italia nelle Marche” è l’associazione che raccoglie i borghi marchigiani certificati per la loro bellezza ed eccellenza dal network nazionale dei Borghi più belli d’Italia. La collaborazione tra la Fondazione Marche Cultura e la rete regionale dei borghi è iniziata a giugno 2022 con l’obiettivo di valorizzazione questi piccoli centri e […]

La Regione Marche alla XXXV edizione del Salone del Libro di Torino

In occasione della XXXV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (18-22 maggio 2023), la Regione Marche ha presentato un ricco calendario di appuntamenti che hanno animato lo spazio regionale: 29 case editrici marchigiane, 27 enti e associazioni del settore, 102 presentazioni, 65 libri proposti al grande pubblico del Salone, 40 promozioni di festival, mostre, premi e progetti editoriali.

Scrivici:






    * Campi Obbligatori