Armonie della Sera 2024: un Grand Tour musicale italiano

Al via la XX edizione del Festival Wanderer con 47 concerti di musica d’arte nella bellezza naturale ed artistica di ben 12 regioni italiane per un vero Grand Tour musicale nella meraviglia italiana. Il festival nato nelle Marche 20 anni fa, vede la direzione artistica del pianista e compositore Marco Sollini e l’organizzazione di Marche Musica APS. Madrina di Armonie della Sera Rosanna Vaudetti. Da non perdere dal 25 maggio al 29 dicembre.

Compie vent’anni il primo ed unico Festival Wanderer d’Italia, con il suo inesausto desiderio di rivitalizzare in musica luoghi splendidi spesso lontani dalle rotte turistiche, tra grandi artisti di solida fama e una capsule dedicata ai giovani con i sette concerti della Young Music Talents Week in collaborazione coi Conservatori: dalla Calabria al Friuli-Venezia Giulia, ma anche Piemonte, Abruzzo, Puglia, Lazio, Toscana, Veneto, Campania, Emilia-Romagna, Umbria e nel pieno dell’estate in un lungo cammino nelle Marche, regione da cui è nato il Festival.

Se è vero che i musicisti sono viandanti per natura, Armonie della Sera è il primo festival italiano ad avere inventato 20 anni fa, la rassegna musicale on the road: un’intera struttura organizzativa che percorre il Giardino d’Europa, l’Italia, alla costante ricerca dei luoghi più intriganti e suggestivi in cui portare le sue scelte artistiche.

Nato nel 2005 dalle suggestioni che il prezioso borgo di Ponzano di Fermo nelle Marche con la sua natura dolce e le sue architetture romaniche, ispirò al pianista e compositore marchigiano Marco Sollini, sin dall’inizio Presidente e Direttore Artistico di Armonie della Sera, questo festival Wanderer che esplora oggi gran parte del territorio italiano e delle sue bellezze, siano esse note o nascoste, dopo aver musicato per 14 anni ogni angolo d’arte e poesia della regione che lo ha ispirato, le Marche. Così nel 2019, dopo aver rivitalizzato in musica ben 100 eccellenze d’arte e natura nelle Marche, Marco Sollini e Armonie della Sera hanno fatto il grande balzo e lanciando il cuore oltre l’ostacolo, hanno deciso di portare la musica più famigliare, più intima, più amicale, più naturale ed ecologica, la musica da camera, in tutt’Italia accompagnando il proprio pubblico di borgo in borgo in un’esperienza sinestetica che appaga tutti i sensi.

Seguendo le orme dell’instancabile Direttore Artistico, il pianista e compositore Marco Sollini, si potranno godere quest’anno i concerti di artisti del calibro di Andrea Lucchesini, Antonio Ballista, Bruno Canino, Francesco Libetta, Davide Cabassi, Salvatore Barbatano, Lola Astanova, solo per citare la parata di ottimi pianisti, in luoghi di intenso fascino come il leopardiano Colle dell’Infinito a Recanati, il suggestivo e sperduto Monastero di Fonte Avellana a Serra Sant’Abbondio, ma anche enoteche e luoghi più popolari come la Rotonda sul Lungomare di Porto Sant’Elpidio e Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio, e ancora icone dell’Italia nel mondo come la Basilica ed il Cenacolo di Santa Croce a Firenze, fino a luoghi poco conosciuti ma di grande bellezza, come il Pio Sodalizio dei Piceni a Roma o piccoli teatri raramente attivi come il Teatro Mazzacorati 1763 nella splendida Villa Aldrovandi Mazzacorati a Bologna.

Il programma del Festival

Il festival aprirà ufficialmente sabato 25 maggio spiccando il volo nella Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi con la Petite Messe Solenelle di Rossini con la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco, ripetuta il giorno seguente nella Basilica di Santa Croce a Firenze.

A pochi giorni di distanza poi al Cenacolo di Santa Croce si avrà invece il melologo dedicato ai Peccati di Rossini per voce recitante, soprano e pianoforte con Sandro Cappelletto, Marco Scolastra e Cinzia Forte, proseguendo sul filo di un’ironia giocosa così profondamente rossiniana, domenica 9 giugno nel bellissimo Teatro Olimpico di Vicenza il pubblico delle famiglie potrà assistere ad uno spettacolo del tutto innovativo su testo di Attilio Piovano, tra illusionismo, magia e musica “Il Suono della Magia”, dove il mago ed illusionista Antonio Casanova ritmerà i suoi giochi di prestigio su musiche di repertorio francese fino al John Williams di Harry Potter eseguite dal duo pianistico Sollini Barbatano.

Tra impaginati di grande musica da camera spiccano poi altri momenti più popolari e divulgativi, fra cui la star social del pianoforte Lola Astanova nella sua unica data italiana con gli archi dell’Orchestra Sinfonica Rossini e la direttrice Cinzia Pennisi nell’austera Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio; il debutto dello spettacolo di teatro musicale “La Belle Excentrique” con Marisa Laurito in prima assoluta al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno a novembre, una “Bohème” in inedita versione cameristica realizzata con le giovani voci vincitrici del “Premio Ricci” di Viterbo, a celebrare il centenario pucciniano nella romanica Chiesa di San Marco a Ponzano di Fermo.

E ancora l’unica data piemontese del fortunatissimo progetto “Lighting Bosso” della star pianista Francesco Libetta dedicato alle infinite connessioni tra il popolare repertorio per pianoforte solo di Ezio Bosso ed i grandi compositori del passato, da Scarlatti fino ai giorni nostri, al Conservatorio di Torino il 13 ottobre.  A Torino, presso l’Oratorio San Filippo Neri, anche la raffinata voce del mezzosoprano Veronica Simeoni assieme a Marco Sollini al pianoforte per un omaggio cameristico a Rossini ed a Puccini, nel centenario dalla morte. Infine il debutto tutto al femminile del Trio Chaminade, dedicato alla compositrice Cécile Chaminade, una dei pochi geni musicali donne che riuscì a forzare la torre d’avorio della composizione al maschile tanto da essere definita da Bizet “Il mio piccolo Mozart”.

In occasione del ventennale del festival nasce poi la Young Music Talents Week in collaborazione col Conservatorio di Musica Giovanni Battista Pergolesi di Fermo: dal 8 al 14 luglio per sette concerti a Porto San Giorgio dal grande repertorio classico al jazz con una chiusura affidata ad un grande ensemble d’occasione tutto al femminile per la serata “Donne in Musica”.

Mentre l’11 dicembre Armonie della Sera sbarcherà nella Sala Grande della Philharmonie di Berlino con la Italienische Nacht, una sorta di doppio concerto con l’Orchestra Filarmonica Pugliese guidata da Filippo Arlia e Manuel Tevar, solisti il duo pianistico Sollini Barbatano, il duo Schiavo Marchegiani, il sassofonista Gaetano Di Bacco e voci di tenore e soprano per una serata dedicata al grande repertorio italiano.



Digital Media Team per lo sviluppo di strategie di comunicazione e marketing digitale
FMC Fondazione Marche Cultura

Ultime News:


20.06.2024

Popsophia apre l’estate all’Anfiteatro romano di Ancona con Ankoneide

Nasce Ankoneide: la rassegna di produzioni inedite pensate appositamente per la città dorica. Due nuovi appuntamenti ideati intorno alla data simbolica del solstizio d’estate. Due serate, il 21 e 22 giugno per dare avvio alla stagione nel suggestivo Anfiteatro romano che riapre dopo anni di chiusura. Un’attesa doppia questo weekend: sia per poter tornare a passeggiare […]

Marina Abramović a Pesaro2024: prorogata la mostra “The Life”

Si è tenuto il 18 giugno l’evento speciale che ha visto la presenza eccezionale di Marina Abramović al Teatro Rossini di Pesaro. L’artista e Todd Eckert, regista e fondatore di Tin Drum, hanno esplorato la genesi e lo sviluppo di The Life nel corso di una conversazione aperta al pubblico e introdotta da Marcello Smarrelli, direttore artistico di Pesaro Musei. Nel corso dell’evento […]

Olivo Barbieri per Pesaro 2024

Fino al 15 settembre i Musei Civici di Palazzo Mosca accolgono la mostra ‘SPAZI A TEMPO’ di Olivo Barbieri (Carpi, 1954), a cura di Alessandro Dandini de Sylva. Promossa dal Comune di Pesaro, organizzata dalla Fondazione Pescheria Centro Arti Visive in collaborazione con Pesaro Musei e prodotta da Istmo, special partner RivieraBanca – Credito Cooperativo, ‘SPAZI A TEMPO’ è uno dei progetti di Pesaro 2024 che prende […]

Pesaro2024 alla scoperta di Monte Cerignone

Dal 17 al 23 giugno è Monte Cerignone la ‘Capitale al quadrato’ del progetto ‘50×50’ dedicato alle eccellenze della provincia. Titolo del programma: ‘Rivelazioni culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura’. In perfetta sintonia con i valori di Pesaro 2024, il programma – dal titolo ‘Rivelazioni Culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura – vuole far conoscere […]

Scrivici:






    * Campi Obbligatori