Presentato il Bando di sostegno alla produzione audiovisiva 2023

Cinque milioni di euro, prima tranche di un finanziamento complessivo da 16 milioni, con fondi PR FESR 2021-27 stanziati dalla Regione Marche, per il sostegno al settore audiovisivo. Fondazione Marche Cultura, che opera in qualità di organismo intermedio della Regione, ha pubblicato il bando che incentiverà la realizzazione di produzioni cinematografiche, con l’obiettivo di incrementare la competitività delle imprese e dei professionisti dell’industria audiovisiva marchigiana

Per la presentazione delle candidature i termini si apriranno il 26 ottobre, con scadenza alle ore 12 del 30 novembre. I progetti finanziati dovranno essere conclusi, salvo eventuali proroghe, entro 24 mesi dall’accettazione del contributo o dalla data di avvio delle riprese.
Le risorse andranno per la parte più consistente, 4 milioni di euro, a lungometraggi, film tv e serie, con 400.000 euro destinati primariamente a progetti di animazione. Il restante milione sarà speso per documentari, cortometraggi e format. Per ogni produzione ammessa si prevede un contributo a fondo perduto che potrà avere un massimale di 500.000 euro per lungometraggi e film tv, 600.000 euro per serie, 100.000 per documentari, 30.000 per corti, 150.000 per format.

Il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, commenta così l’uscita del bando di sostegno alle produzioni audiovisive PR FESR 2021-27: “Abbiamo visto quanto esperienze nel settore cinematografico sono state determinanti per la crescita economica dei territori, dal punto di vista turistico e non solo. Sono ormai in Italia tante le testimonianze di realtà che hanno visto ribaltato il loro destino dopo aver ospitato delle produzioni. Sotto questo punto di vista la nostra regione ha un potenziale che dobbiamo cercare di utilizzare al meglio”.

“La Regione Marche attraverso Fondazione Marche Cultura – afferma Chiara Biondi, assessore alla Cultura della Regione Marche – avvia con questo bando una nuova stagione per il settore audiovisivo marchigiano. Investiamo 5 milioni di euro in questa prima tranche che fa parte di una strategia complessiva che metterà a terra ben 16 milioni di euro in favore delle produzioni cinematografiche. Una cifra record che non si era mai vista prima nelle Marche. Si tratta di un deciso cambio di passo destinato ad aprire nuovi scenari e a creare occasioni di sviluppo. In questo modo non solo offriamo opportunità di lavoro a tanti professionisti ma rafforziamo l’immagine della nostra Regione in Italia e all’estero. Sappiamo, infatti, che ogni euro speso nel settore è in grado di generarne sei, un dato che ci fa capire quali siano le potenzialità di questa scelta per la crescita economica. Una scelta che, ne siamo certi, porterà risultati in ambito culturale, turistico con ricadute positive per tutto il nostro sistema produttivo”.

Soddisfazione anche per Daniela Tisi, Dirigente della Direzione Attività produttive ed Imprese e del Settore Beni ed Attività Culturali della Regione Marche, per il grande lavoro corale condotto dai suoi Uffici di concerto con la Direzione Programmazione integrata Risorse comunitarie e nazionali, la Marche Film Commission e Fondazione Marche Cultura: “Questa misura, alla quale abbiamo lavorato con impegno e convinzione insieme ai colleghi, rappresenta una grande opportunità per supportare l’industria cinematografica e, più in generale, dell’audiovisivo. I vantaggi economici e promozionali che questa industria può offrire al territorio marchigiano sono un’occasione per mettere in atto la strategia integrata per lo sviluppo economico a base culturale”.

“Siamo a una svolta epocale – commenta il presidente di Fondazione Marche Cultura, avv. Andrea Agostini – Mai la nostra Regione ha puntato con tanta determinazione sul cinema marchigiano, mai abbiamo avuto un tale livello di risorse da investire. Le Marche si aprono al mondo per raccontare un inestimabile patrimonio identitario, culturale e paesaggistico. Lo fanno potenziando le infrastrutture, a partire da un aeroporto che, grazie alla determinazione del presidente Francesco Acquaroli, riprende vita ed incrementa le rotte. A noi il compito di essere attrattivi, di affascinare attraverso la potenza delle immagini. Sono numerosi gli esempi di film e serie che negli anni sono diventati ambasciatori degli scenari in cui erano ambientati. Attraverso opere di qualità vogliamo e dobbiamo portare le Marche al grande pubblico. Nell’ultimo anno abbiamo lavorato tanto, con la presenza ai principali festival europei, con la valorizzazione di borghi e dimore storiche, con un’azione mirata sul web e i social. Abbiamo preparato il terreno per avviare una nuova stagione da protagonista per la nostra Regione. Tengo a ringraziare, insieme a tutto il Cda della Fondazione, il governatore Acquaroli, l’assessore alla cultura Chiara Biondi, la dirigente regionale Daniela Tisi, il direttore di FMC Francesco Gesualdi, con cui si è stabilita da subito una perfetta sinergia”

“Per l’industria dell’audiovisivo italiana e, in particolare, marchigiana oggi è una giornata importante – le parole del direttore di Fondazione Marche Cultura, Francesco Gesualdi – Anche la regione Marche, con la pubblicazione del bando di sostegno alle produzioni audiovisive si aggiunge al sistema delle film commission italiane nel sostenere la produzione nazionale. Per noi è motivo di orgoglio e siamo pronti ad accogliere nel migliore dei modi le produzioni che vorranno partecipare al bando. Ma la Marche Film Commission non pensa solo ai finanziamenti, pur importanti. Porteremo avanti con sempre più vigore l’impegno che ci siamo presi con gli operatori del territorio, per creare le condizioni per una crescita strutturale delle imprese e lavorando sulla formazione e sull’innovazione, per creare una adeguata offerta di professionisti. Faremo alleanze con chi vorrà lavorare con noi, per dare forza e significato alla nostra missione che è quella di fare delle Marche una terra di cinema, capace di accogliere le grandi produzioni e promuovere nel mondo il meraviglioso territorio marchigiano”.

Si ringraziano per la realizzazione del bando:

Per Fondazione Marche Cultura

Dir. Francesco Gesualdi
Rosanna Vigiani
Solange Fontanella
Sofia Cecchetti
Ruth Mezzolani
Silvia Pincini
Giorgia Barchi
Andrea Rossetti 
Tania Torresi
Daisy De Nardis
Cristina Perna
Laura Pizzichini

Per il Dipartimento Sviluppo Economico – Settore Beni e Attività Culturali

Dir. Daniela Tisi
Laura Gulianelli

Per il Dipartimento Sviluppo economico – Settore Transizione digitale e informatica

Dir. Serena Carota 
Giovanni Capaldo
Fabio Sbaffi
Nicola Mastri 
Ing. Marta Ripesi – profilazione Bandi Sigef
Luca Spadoni
Andrea Pacetti
Camilla Carosi

Dipartimento Programmazione integrata, UE e Risorse finanziarie, umane e strumentali – Direzione Programmazione integrata Risorse comunitarie e nazionali

Dir. Andrea Pellei 
Lucio Pesetti
Nicola Maderloni
Edoardo Balestra
Alessandra De Angelis
Francesca Galli – Svem 

Dipartimento Programmazione integrata, UE e Risorse finanziarie, umane e strumentali – Settore Programmazione delle risorse nazionali e aiuti di Stato

Dir. Simona Teoldi 
Cristiana Sposito

FMC Fondazione Marche Cultura
Marche Film Commission per il sostegno all’audiovisivo

Ultime News:


Olivo Barbieri per Pesaro 2024

Fino al 15 settembre i Musei Civici di Palazzo Mosca accolgono la mostra ‘SPAZI A TEMPO’ di Olivo Barbieri (Carpi, 1954), a cura di Alessandro Dandini de Sylva. Promossa dal Comune di Pesaro, organizzata dalla Fondazione Pescheria Centro Arti Visive in collaborazione con Pesaro Musei e prodotta da Istmo, special partner RivieraBanca – Credito Cooperativo, ‘SPAZI A TEMPO’ è uno dei progetti di Pesaro 2024 che prende […]

Pesaro2024 alla scoperta di Monte Cerignone

Dal 17 al 23 giugno è Monte Cerignone la ‘Capitale al quadrato’ del progetto ‘50×50’ dedicato alle eccellenze della provincia. Titolo del programma: ‘Rivelazioni culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura’. In perfetta sintonia con i valori di Pesaro 2024, il programma – dal titolo ‘Rivelazioni Culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura – vuole far conoscere […]

12.06.2024

A Corinaldo il planisfero terrestre più grande del mondo

Sarà inaugurato sabato 15 giugno a Corinaldo (AN), nella splendida cornice del Parco Selva di Boccalupo, il planisfero più grande del mondo, un’opera straordinaria che si sviluppa su 627 mq, realizzata utilizzando materiali compatibili come ghiaia, legno e ferro. Un’opera da record, il planisfero più grande del mondo, prende vita a Corinaldo nello splendido Parco […]

Pesaro2024 alla scoperta di Carpegna

Dal 12 al 16 giugno è Carpegna la ‘Capitale al quadrato’ del progetto ‘50×50’ dedicato alle eccellenze della provincia. Temi cardine del programma dal titolo “Carpegna tra Natura, Arte, Tradizioni, Gastronomia”, l’ambiente, le tradizioni, i prodotti tipici, l’arte in ogni sua forma. Il programma – dal titolo ‘Carpegna tra Natura, Arte, Tradizioni, Gastronomia’ – vuole […]

Scrivici:






    * Campi Obbligatori