L’angolo dei libri

Vogliamo cambiare il nostro mondo? L’unica soluzione è la lettura!” questo è l’invito di Valeria Scatasta che trovate sui social con un nickname unico che rappresenta l’anagramma del suo nome lavettasacrasia.book! Valeria ha 12 anni ed è una divoratrice di libri e per questo ha deciso di aprire, due anni fa, i suoi canali social dove consiglia letture ai suoi coetanei e non solo. Oggi è a tutti gli effetti una divulgatrice culturale e book influencer, che coinvolge i suoi follower di TikTok, Instagram e Youtube con video recensioni settimanali di libri per ragazzi. Opere che in realtà sono adatte a tutti perché, come ama affermare “i libri sono intramontabili e dedicati a tutte le età”.

Un percorso di promozione alla lettura rivolto alle nuove generazioni è l’intento che muove questo nuovo progetto di Fondazione Marche Cultura che vede protagonista questa giovane marchigiana che rientra a pieno titolo nella cosiddetta gen z (che include i nati tra il 1998 e il 2012). Saranno i suoi contenuti a popolare la rubrica “L’angolo dei libri” promossa da Fondazione Marche Cultura con pubblicazioni periodiche anche sui nostri canali social. Ogni mercoledì, la giovane book influencer, offrirà un assaggio di trama intrecciato al suo personale punto di vista sulla scrittura e sulla storia del libro letto. Per i ragazzi e le ragazze della gen Z e non solo, questo sarà uno spazio dove trovare validi consigli di lettura e condividere il piacere, la curiosità e il divertimento che scaturiscono dalle pagine delle loro opere preferite.

La sua passione per la lettura unita alla sua spiccata dote comunicativa le permetteranno di coinvolgere e raggiungere tanti giovani, instaurando con loro un rapporto di fiducia sui social network. Questi canali spesso demonizzati possono avere anche una forte valenza positiva: in questo caso quella di amplificare la capacità dei libri di narrare e di dare modo ai ragazzi di raccontare se stessi.

Chi è Valeria?

Chi è Valeria?
Valeria ha tanto da raccontare ed è un esempio positivo per le nuove generazioni e non solo. È una ragazzina entusiasta della vita, solare e determinata. Ama molto la scuola dove, a detta degli insegnanti, si distingue per le sue spiccate doti comunicative. Ha tanti interessi e accoglie con vivacità ogni nuova esperienza. È appassionata di musica, ama la recitazione e anche la scrittura. Il suo sogno nel cassetto è diventare una giornalista e presentatrice televisiva e lo sta coltivando come junior reporter per la rivista Focus Junior grazie alla quale ha avuto modo di intervistare tanti personaggi pubblici.

Ma passiamo direttamente a lei la parola per farci narrare come nasce la sua passione e perché ha scelto di diventare una book influencer.
Come nasce la tua passione per la lettura?
La mia passione per la lettura probabilmente era già dentro di me sin dalla nascita, ma si è sviluppata all’età di circa due o tre anni grazie a mia madre, che mi leggeva le fiabe. Mi sono così affascinata ai libri e ho cominciato a leggerne sempre di più fino a farli diventare una parte di me. Leggere è un concetto strano, è un gioco. Leggendo si possono vivere mille vite, si possono avere molti amici e ci si può trasportare in qualsiasi luogo, persino in quelli remoti o immaginari. E inoltre, a me piace anche scrivere. Questa passione deriva dalla lettura, poiché grazie ad essa si scoprono vocaboli nuovi e altre tipologie di comunicazione. Si scoprono parole e mondi e un lettore è anche una persona capace di esprimere i propri sentimenti.

Perché hai scelto di diventare una book influencer?
La lettura mi piace così tanto che nel 2021 ho aperto un canale Youtube e una pagina Instagram dove consiglio libri per i miei coetanei. Vari motivi mi hanno spinto a farlo. Già da tempo mi elettrizzava l’idea di poter parlare a molte persone, soprattutto coetanei. Ma non è stata questa la motivazione che mi ha fatto dire “Voglio aprire un profilo dove consigliare libri ai miei coetanei”. L’ho fatto perché vorrei far avvicinare quanti più ragazzini possibili alla lettura e anche perché, in molti casi, nelle librerie non c’è mai nessuno che ti consiglia un libro per ragazzi! O se c’è qualcuno, lo consiglia dal punto di vista di adulto. E allora, mi piaceva parlare direttamente ai ragazzini perché anch’io sono una di loro e quindi si possono rispecchiare nel mio punto di vista.

Come è nata l’idea del nickname lavettasacrasia.book?
Si tratta di un nickname molto particolare, è l’anagramma del mio nome, Valeria Scatasta. Avevo da poco letto un libro, edito Giaconi, “O magico di Parole” di Stella Sacchini. Il titolo (O magico di parole) è proprio l’anagramma di Giacomo Leopardi, protagonista del racconto. Mi ha incuriosito molto questo “gioco” e così ho deciso di trovare il mio. L’ho adorato all’istante e perciò l’ho scelto come nome per il canale.

Quali tipologie di letture ti interessano e proponi ai tuoi follower?
I libri che consiglio sul mio profilo sono molti e di svariati generi. I miei preferiti sono i romanzi gialli, thriller, d’avventura o quelli commoventi perciò solitamente consiglio questi.

“Non devi dirlo a nessuno” di Riccardo Gazzaniga

Un giallo avvincente in cui il tredicenne Luca e i suoi amici si trovano a indagare su una banda di malviventi.


“Io ho un piano” di Pietro Morello

Un romanzo che parla della felicità e degli insegnamenti ricevuti dai bambini delle baraccopoli dell’Est e quelli degli slum in Kenya.


“Stargirl” di Jerry Spinelli

Una favola moderna sull’anticonformismo e sul rispetto del diverso.


“La bambina con la valigia” di Egea Haffner e Gigliola Alvisi

Un libro struggente e delicato che vi consigliamo in occasione della Giornata del Ricordo.


“Amico” di Massimiliano Ossini

La storia di Gabriele, tredicenne che si trova a vivere un’estate sui Monti Sibillini in cui si intrecciano avventura, amore, amicizia e mistero. 


“Ausländer” di Paul Dowswell

Polonia, 1941. La storia di Piotr, un ragazzino che nonostante viva in una famiglia tedesca, decide di non essere nazista.


“Shelter” di Harlan Coben.

Questo libro, che ha come protagonista il quindicenne Mickey, è carico di mistero e suspense, con un ritmo martellante che non si allenta mai.


“Aristotle e Dante scoprono i Segreti dell’Universo” di Benjamin Alire Sáenz

La storia di due adolescenti e della loro amicizia mentre scoprono il mondo e la propria identità.

“L’uomo che portava a spasso i libri” di Carsten Henn

Nonostante non sia un libro di Natale, esprime appieno lo spirito natalizio, di solidarietà e comunità.


“Myra sa tutto” di Luigi Ballerini

Siamo nel futuro, in un mondo iperconnesso, costantemente controllato da Myra, un potentissimo sistema operativo che sa tutto di noi.


Progetti:


L’angolo dei libri

“Vogliamo cambiare il nostro mondo? L’unica soluzione è la lettura!” questo è l’invito di Valeria Scatasta che trovate sui social con un nickname unico che rappresenta l’anagramma del suo nome lavettasacrasia.book! Valeria ha 12 anni ed è una divoratrice di libri e per questo ha deciso di aprire, due anni fa, i suoi canali social […]

Comunicazione digitale dei Borghi più belli delle Marche

“I Borghi più belli d’Italia nelle Marche” è l’associazione che raccoglie i borghi marchigiani certificati per la loro bellezza ed eccellenza dal network nazionale dei Borghi più belli d’Italia. La collaborazione tra la Fondazione Marche Cultura e la rete regionale dei borghi è iniziata a giugno 2022 con l’obiettivo di valorizzazione questi piccoli centri e […]

La Regione Marche alla XXXV edizione del Salone del Libro di Torino

In occasione della XXXV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (18-22 maggio 2023), la Regione Marche ha presentato un ricco calendario di appuntamenti che hanno animato lo spazio regionale: 29 case editrici marchigiane, 27 enti e associazioni del settore, 102 presentazioni, 65 libri proposti al grande pubblico del Salone, 40 promozioni di festival, mostre, premi e progetti editoriali.

ThisPLACED

In alcune regioni europee è semplice identificare e riconoscere gli immaginari territoriali, ma in molte altre zone questi sono spesso sottovalutai o, addirittura, sconosciuti. Ciononostante, molte di queste aree racchiudono caratteristiche culturali di valore che, se potenziate, possono dare vita ad importanti processi di rigenerazione territoriale.

Scrivici:






    * Campi Obbligatori