05.11.2021

Torna “Cartoceto Dop, il Festival”: storia e anima di un territorio

Il 7 e 14 Novembre torna “Cartoceto Dop, il Festival – 44^ Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva di Cartoceto”, con una ricca proposta di contenuti articolata tra enogastronomia, natura, arte e grande musica.

La manifestazione, che vanta oltre 4 decadi di storia, è organizzata dal Comune di Cartoceto e dalla Pro Loco cittadina con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Marche e della Fondazione Marche Cultura e la partnership di Confcommercio Pesaro, Food Brand Marche, Museo del Balì e l’Università Politecnica delle Marche.

Centro della kermesse l’olio extravergine di oliva D.O.P. “Cartoceto”, che si produce da sempre in quel lembo di terra della provincia di Pesaro e Urbino, stretto tra Cartoceto, Mombaroccio, Colli al Metauro e Fano.
Tutto quanto di prezioso quest’olio custodisce in termini di tradizione, qualità e storia, è stato riconosciuto dalla Comunità Europea dal 29 ottobre 2004, data della registrazione ufficiale della D.O.P. “Cartoceto”, unica denominazione di origine protetta olearia della regione Marche. Funzione della D.O.P. è, infatti, quello di preservare un prodotto unico nelle sue caratteristiche chimiche, organolettiche e storiche, consentendo, nel contempo, di valorizzare un territorio nel suo complesso, anche paesaggistico ed ambientale. Oggi tale ricchezza di sapori e cultura viene valorizzata ed accudita dalle singole aziende agricole che, con amore, lavorano la terra delle colline marchigiane. I temi della sostenibilità, l’adesione puntuale e integerrima al disciplinare, il rigore nel perseguire la qualità, il lavoro costante di ricerca scientifica in sinergia con gli atenei universitari italiani per aumentare la produttività delle piante nel rispetto della natura, sono la cifra che caratterizza il lavoro quotidiano dei produttori della DOP Cartoceto: innamorati di un territorio ricco di arte, storia, eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari, dove pare che il tempo abbia ancora la misura dell’uomo e della natura.

IL FESTIVAL

Domenica 7 e 14 novembre a partire da Piazza Garibaldi, roccaforte dei produttori, si snoda un percorso articolato tra enogastronomia, arte, natura e grande musicail mercato dei produttori, le degustazioni, le osterie, l’arte di strada, i percorsi verdi e le visite ai frantoi; lo spettacolare omaggio a Padre Pigini con una mostra e il video-mapping, e poi la grande musica al Teatro del Trionfo con Chiara Civello, Rita Marcotulli, Bungaro e Marco Pacassoni.

  • FOOD. Gli appassionati di buona cucina, potranno degustare e conoscere l’olio DOP Cartoceto, i vini e i formaggi direttamente dai produttori, sedersi in tavola in una delle osterie del borgo, o raggiungere la piazzetta di via Guerrazzi per condividere un aperitivo tra amici con vini e prelibatezze made in Marche e la musica live della Instabile Dixieland Band (7 novembre) o il blues della Barrelhouse (14 novembre). Proprio alla conoscenza delle eccellenze del territorio, vengono dedicati più appuntamenti. Dalle semplici degustazioni di olio e olive direttamente dai produttori, all’appuntamento presso lo stand del Consorzio della Dop Cartoceto intitolato “A prova d’olio”, un momento guidato per conoscere l’olio DOP Cartoceto, passando per il percorso sul Bianchello nelle due domeniche pomeriggio al Teatro del Trionfo a cura del sommelier Gianluigi Garattoni.
  • ARTE. Non mancherà poi il consueto appuntamento con l’arte e con il racconto e l’approfondimento di quelle figure e personaggi che a Cartoceto hanno lasciato un’impronta indelebile. Dopo il fotografo Mario Dondero, l’attenzione quest’anno è tutta dedicata a Padre Stefano Pigini, il monaco artista vissuto a Cartoceto. A lui, oltre alla mostra fotografica delle sue opere presso il Teatro del Trionfo, verrà tributato uno spettacolare video-mapping che animerà e renderà magica Piazza Garibaldi e la facciata di Palazzo del Popolo.
  • LA MUSICA IN MARCIA. Tra mostre e mercatini artigianali, l’atmosfera si fa magica con l’animazione di strada: quella in perfetto stile dixieland con la Makkaroni Street Band domenica 7 e quella piena dell’energia del funk con i 15 elementi della Funkasin, domenica 14.
  • NATURA. Dall’arte visiva alle meraviglie della natura il passo è breve. I cultori delle attività all’aria aperta, infatti, potranno unirsi ai tanti biker e amanti del trekking che andranno alla scoperta di frantoi e cantine immergendosi nelle tante bellezze naturalistiche e paesaggistiche della zona.
  • IL FESTIVAL DEI RAGAZZI E DELLE FAMIGLIE. “Cartoceto Dop, il Festival” ha da sempre un occhio di riguardo verso i più giovani e le loro famiglie. Per questo, nell’edizione 2021 Piazza XX Settembre sarà dedicata interamente al divertimento dei più giovani. Dal “Mercatino dei piccoli artisti” ideato e organizzato dalle scuole primarie del territorio, ai tanti spettacoli con gli artisti di strada, passando per le performance acrobatiche della break dance dei BBoys in Action. In questo contesto, domenica 7 si darà spazio alle clownerie e alla musica con la compagnia Garben e Zareen e il “Jukeboxino Crazy Show” mentre domenica 14 arriva il teatro fisico e le gag improvvisate di Piero Ricciardi con “Why not?”.
  • I CONCERTI A TEATRO. Continua poi la tradizione della grande musica al Teatro del Trionfo con due appuntamenti da non perdere che mettono assieme pop, cantautorato e jazz. Si inaugura domenica 7 alle 18.30 con la cantante e polistrumentista dal sapore internazionale Chiara Civello, pronta il 19 di novembre a sfornare il suo nuovo e attesissimo album, accompagnata al piano dal M° Rita Marcotulli, vero e proprio fiore all’occhiello del pianismo jazz nonché David di Donatello per la colonna sonora del film “Basilicata coast to coast”. Domenica 14, invece, arriva il duo di Bungaro con Marco Pacassoni. “L’artigiano della musica”, come ama definirsi, presenterà, in una forma più intima, il suo ultimo disco “Entronauta”. Prevendita su Ciaotickets.

«Dopo lo stop dello scorso anno, Cartoceto Dop, il Festival – 44^ Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva torna ad essere appuntamento immancabile del mese di novembre. Un evento, patrocinato da Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Regione Marche, che lungo il costante percorso di crescita, sa continuamente rinnovarsi con l’obiettivo di rafforzare l’identità del nostro territorio. […] Una immersione in tutto il buono che custodiamo, un percorso affascinante di conoscenza di luoghi, di gusti, di anime.»
Enrico Rossi – Sindaco di Cartoceto

SCARICA IL PROGRAMMA

INFO: www.prolococartoceto.com

Ultime News:


Olivo Barbieri per Pesaro 2024

Fino al 15 settembre i Musei Civici di Palazzo Mosca accolgono la mostra ‘SPAZI A TEMPO’ di Olivo Barbieri (Carpi, 1954), a cura di Alessandro Dandini de Sylva. Promossa dal Comune di Pesaro, organizzata dalla Fondazione Pescheria Centro Arti Visive in collaborazione con Pesaro Musei e prodotta da Istmo, special partner RivieraBanca – Credito Cooperativo, ‘SPAZI A TEMPO’ è uno dei progetti di Pesaro 2024 che prende […]

Pesaro2024 alla scoperta di Monte Cerignone

Dal 17 al 23 giugno è Monte Cerignone la ‘Capitale al quadrato’ del progetto ‘50×50’ dedicato alle eccellenze della provincia. Titolo del programma: ‘Rivelazioni culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura’. In perfetta sintonia con i valori di Pesaro 2024, il programma – dal titolo ‘Rivelazioni Culturali: Monte Cerignone, Tesoro della Natura – vuole far conoscere […]

12.06.2024

A Corinaldo il planisfero terrestre più grande del mondo

Sarà inaugurato sabato 15 giugno a Corinaldo (AN), nella splendida cornice del Parco Selva di Boccalupo, il planisfero più grande del mondo, un’opera straordinaria che si sviluppa su 627 mq, realizzata utilizzando materiali compatibili come ghiaia, legno e ferro. Un’opera da record, il planisfero più grande del mondo, prende vita a Corinaldo nello splendido Parco […]

Pesaro2024 alla scoperta di Carpegna

Dal 12 al 16 giugno è Carpegna la ‘Capitale al quadrato’ del progetto ‘50×50’ dedicato alle eccellenze della provincia. Temi cardine del programma dal titolo “Carpegna tra Natura, Arte, Tradizioni, Gastronomia”, l’ambiente, le tradizioni, i prodotti tipici, l’arte in ogni sua forma. Il programma – dal titolo ‘Carpegna tra Natura, Arte, Tradizioni, Gastronomia’ – vuole […]

Scrivici:






    * Campi Obbligatori