09.03.2023

Presentato il nuovo CdA di Fondazione Marche Cultura e la nuova immagine dell’Ente

Il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ha presentato, insieme all’Assessore alla Cultura Chiara Biondi, il nuovo CdA di Marche Cultura, fondazione in-house providing della Regione che promuove cultura e territorio, sostenendo anche gli enti e gli operatori del settore marchigiani.

Presenti alla conferenza stampa tenutasi oggi a Palazzo Raffaello i tre membri del CdA della Fondazione, composto dall’Avv. Andrea Agostini – Presidente e, in qualità di consiglieri, il Notaio Avv. Francesca Filauri e l’Ing. Arch. Maurizio Di Stefano cui è stato affidato il ruolo di Vicepresidente. È intervenuto inoltre il Direttore della Fondazione Francesco Gesualdi, Responsabile inoltre di Marche Film Commission. 

“Vogliamo riuscire, attraverso la Cultura, a veicolare un’immagine nuova, riflesso della realtà dinamica che contraddistingue il nostro territorio, valorizzando il ricchissimo patrimonio diffuso che ha le potenzialità di fare da volano all’economia e ad altri settori. Missione nella missione a cui teniamo tantissimo: rilanciare il territorio del cratere, ancora lacerato ma pieno di bellezze straordinarie da rendere vitali e visibili.” 

Questa in sintesi la strategia che la Regione Marche intende condurre attraverso il ruolo della Fondazione Marche Cultura ed espressa oggi dal presidente Francesco Acquaroli nel corso della conferenza stampa.

“Un grazie sentito quindi a Marche Cultura- ha proseguito il presidente Acquaroli – per l’impegno e la passione che ha già dimostrato di mettere in iniziative concrete per valorizzare un territorio, piccolo e a volte frammentato da sentimenti campanilistici ma che noi vogliamo riportare alla consapevolezza della ricchezza delle tante bellezze che gli appartengono e quindi ad un orgoglio collettivo.  Promuovere queste bellezze significa uscire da quel troppo frequente senso di “sorpresa” che caratterizza le Marche . Vogliamo attrarre flussi con proposte nuove e il Turismo è il petrolio della Cultura.  Le aspettative per questo su Marche Cultura sono alte – ha concluso il Presidente – ma confidiamo davvero che queste sfide si possano vincere insieme.  Le premesse ci sono tutte.“

“Oggi è un momento importante per riconoscere il ruolo fondamentale di Marche Cultura – ha detto l’assessore alla Cultura, Chiara Biondi – e stiamo lavorando in sinergia operativa per realizzare le politiche culturali della Regione. Quelle che ci vedono impegnati in progetti nuovi come le aggregazioni culturali e le reti tematiche, apprezzate come modello a livello nazionale da ICOM Italia. Aver destinato, inoltre,  16 milioni dei fondi comunitari al Cineturismo è un altro indice di profonda attenzione verso un settore che crediamo determinante per la valorizzazione dei nostri territori di cui Marche Cultura interpreta l’identità e le potenzialità.“

“Essere qui oggi a presentare il lavoro e gli obiettivi della Fondazione con il Presidente e l’Assessore – ha affermato  Andrea Agostini – è la convalida delle direttrici che ci guidano: passione, serietà, impegno e dignità professionale. Vogliamo essere un soggetto operativo qualificato – le competenze, la motivazione e l’impegno di tutti i membri del Cda ma anche di tutti i collaboratori ne sono riprova – a mettere in pratica le linee strategiche proposte dalla Regione Marche. Siamo impegnati a coinvolgere con i nostri servizi, la gestione delle risorse, la formazione degli operatori,  i territori in un progetto comune che metta a sistema i diversi settori e, appunto, i territori, dai più piccoli e meno visibili ai più grandi. Per renderli competitivi con altre regioni e arrivare a produrre eventi internazionali che mettano un faro sulle Marche .”   

Anche il Direttore della Fondazione e di Marche Film Commission, Francesco Gesualdi ha evidenziato la collaborazione positiva con la Regione e l’assessorato alla Cultura: “Sentire affermare che la Cultura è un volano per l’economia non è scontato né cosa di tutti i giorni nel governo della cosa pubblica. E questo già ci aumenta la consapevolezza, la responsabilità e la motivazione già alte. Perché la possibilità di tradurre in pratica le volontà del governo regionale in questo settore è molto stimolante, vogliamo farlo anche attraverso il Cinema, i produttori marchigiani, perché sappiamo per esperienza che si possono risollevare economie locali dando sviluppo e continuità a questo settore.”  

La presentazione del nuovo consiglio d’amministrazione è stata anche l’opportunità per annunciare la nuova identità visiva dell’ente, che oltre al nuovo logo, ha riguardato l’estetica e l’interfaccia del sito web della fondazione, disponibile all’indirizzo www.fondazionemarchecultura.it: un progetto grafico in grado di esprimere e veicolare in maniera forte e unitaria l’identità, i valori e il nuovo corso della Fondazione, chiamata ad essere il braccio operativo della Regione Marche per la cultura, il turismo e il cinema.  

Motivo di orgoglio inoltre la creazione di una piattaforma per la prima volta dedicata specificamente alla Marche Film Commission www.filmcommissionmarche.it un prezioso strumento messo a disposizione delle Produzioni e degli operatori del comparto audiovisivo, attraverso tre database, in costante aggiornamento: la Production Guide, la Location Guide e la Film Guide.  Le case di Produzione interessate a girare nelle Marche potranno contare quindi su questa articolata banca dati per le loro necessità, dalla ricerca di location per i film e le opere audiovisive in generale, alla selezione di maestranze, attori, imprese e fornitori marchigiani.Entrambe le nuove piattaforme, progettate e realizzate dall’agenzia di comunicazione jesina tonidigrigio, puntano a fornire uno spazio per far conoscere la Fondazione a livello nazionale e ad essere un luogo di incontro e approfondimento anche per enti e operatori marchigiani della Cultura e del Turismo, che rappresentano i diretti interlocutori della Fondazione sul territorio.

FMC Fondazione Marche Cultura

Ultime News:


‘Marche, il dono dell’Infinito’, la IV edizione di MArCHESTORIE celebra la poesia nei borghi delle Marche

Dal 9 agosto al 15 settembre 2024, i borghi marchigiani ospiteranno la quarta edizione del festival MArCHESTORIE, quest’anno in una nuova veste dal titolo ‘Marche, il dono dell’Infinito’. Il nuovo format di MArCHESTORIE, sostenuto dalla Regione Marche e gestito dalla Fondazione Marche Cultura e AMAT, celebra la ricca tradizione poetica e culturale della regione mettendo […]

In viaggio verso le radici marchigiane: il tango nei porti delle Marche

Il programma nazionale di promozione “Italea” prende forma nel contesto del “Turismo delle Radici”, lanciato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale all’interno del PNRR e finanziato da NextGenerationEU. Questo ambizioso progetto, che mira ad attrarre italiani all’estero e italo-discendenti – un bacino di utenza di circa 80 milioni di persone – desiderosi […]

Pesaro2024 alla scoperta di Terre Roveresche

Dall’8 al 14 luglio è il Comune di Terre Roveresche il nuovo protagonista di ‘50×50: Capitali al quadrato’, il progetto simbolo di Pesaro 2024 che vede i cinquanta Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino, a turno, Capitale per una settimana lungo il 2024. Il ricco programma – dal titolo ‘Le notti di Lavinia’ – ruota attorno […]

02.07.2024

Luigi Bartolini incisore: una mostra alla GNAM di Roma 

La mostra Luigi Bartolini incisore rende omaggio a uno degli artisti marchigiani più complessi e interessanti del Novecento italiano, a sessant’anni dalla sua scomparsa. Fortemente voluta dalla figlia, Luciana Bartolini, che presiede l’Archivio Luigi Bartolini, la mostra è ospitata dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dal 25 giugno al 1° settembre 2024, […]

Scrivici:






    * Campi Obbligatori